Manutenzione stradale

Un nuovo ciclo di vita per le strade ammalorate

Manutenzioni ordinarie e straordinarie

Nei Paesi industrializzati, le parole chiave del fabbisogno di modernizzazione e di investimenti sono sulla bocca di tutti. Qui si tratta principalmente di risanare le strade, ma anche di ampliare e potenziare la rete stradale esistente. Le strade sono soggette a carichi importanti e ripetuti e il tempo pertanto lascia i segni. Ogni strada richiede prima o poi una manutenzione straordinaria, ma la gamma di ammaloramenti è ampia. Quale metodo si può utilizzare per il risanamento di una strada ammalorata? qual è la differenza tra i vari metodi? Quale di questi metodi è adeguato per avere il massimo della mobilità in cantiere?

Le applicazioni classiche nella riparazione di strade sono: Rifacimento del manto stradale, Fresatura fine, Stesa di microtappeti DSH, Stesa di microtappeti DSK, Riciclaggio a caldo, Riciclaggio a freddo in situ, Riciclaggio a freddo in plant, Riciclaggio dell’asfalto, Risanamento di piste,Riparazioni di piccole superfici e Pavimentazioni compatte in conglomerato bituminoso.

Rifacimento del manto stradale

Il rifacimento della pavimentazione è un metodo standard per il risanamento. La sfida in questo caso è intervenire solo sugli strati ammalorati limitando al minimo l'impatto sul traffico e la circoalzione. In queste circostanze la fresatura a freddo è l'unica soluzione per una vasta gamma di progetti.

Vai all’applicazione
Fresatura fine

La fresatura fine è un alternativa più economica rispetto al completo rifacimento. Quando la strada esistente ha perso le sue caratteristiche funzionali questo metodo consente di recuperare le caratteristiche di progetto.

Vai all’applicazione
Stesa di microtappeti DSH

Non è necessario sostituire l'intera pacchetto di conglomerato se solo la parte superficiale mostra segni di danneggiamento. Il metodo conosciuto come stendere strati sottili ""caldo su caldo"" è una valida ed economica alternativa

Vai all’applicazione
Stesa di microtappeti DSK

La tecnica del microsurfacing (stesa di strati sottili ""freddo su freddo"") è pure un'alternativa valida ed economica alla sostituzione dell'intera pavimentazione.

Vai all’applicazione
Riciclaggio a caldo

Pavimentazioni ammalorate superficialmente possono essere recuperate con il processo di riciclaggio a caldo eseguito con macchinari mobili. In questo caso occorre poter contare sull'integrità strutturale della sovrstruttura dal momento che la tecnica lavora solo sulle profilatura e tessitura del tappeto d'usura.

Vai all’applicazione
Riciclaggio a freddo in situ

Quando da una vecchia strada deve nascere una nuova strada, è possibile ricorrere al riciclaggio a freddo “in situ”, che viene eseguito in gran parte in un cantiere mobile. Quali vantaggi offre il riciclaggio a freddo “in situ”? Come funziona il procedimento?

Vai all’applicazione
Riciclaggio a freddo in plant

Nel riciclaggio a freddo, le imprese edili si trovano a dover scegliere tra il trattamento del fresato sul posto, vale a dire “in situ”, e il trattamento in un impianto di miscelazione a freddo, vale a dire “in plant”. A essere decisive non sono solo le condizioni di ammaloramento della strada da risanare. Quali vantaggi offre questo procedimento “in plant”? Come funziona? In presenza di quali stati di degrado si fa ricorso al riciclaggio a freddo “in plant”?

Vai all’applicazione
Riciclaggio dell’asfalto

Il trattamento dell’asfalto riciclabile contribuisce al rispetto delle risorse naturali e porta dei vantaggi per il prezzo del conglomerato.

Vai all’applicazione
Risanamento di piste

Quando la planarità del manto stradale – una delle caratteristiche principali di una buona pista – non è più garantita, è necessario il risanamento.

Vai all’applicazione
Riparazioni di piccole superfici

L’alternativa conveniente e sostenibile ai lavori di rattoppo nella costruzione stradale e viaria è rappresentata dalle frese piccole, dalle finitrici piccole e dai rulli compatti.

Vai all’applicazione
Pavimentazioni compatte in conglomerato bituminoso

VÖGELE InLine Pave è un metodo di stesa “caldo su caldo” innovativo per i conglomerati bituminosi, ma questa tecnica consente di realizzare anche interventi stradali di tipo convenzionale in modo impeccabile ed economico. Stendendo binder e manto d'usura in un unico passaggio, e grazie all’intensivo ammorsamento fra gli strati, il risanamento delle strade risulta duraturo, di massima qualità, rapidissimo e a costi contenuti.

Vai all’applicazione


Costruzione di nuove strade
Al riepilogo