Produzione di conglomerato bituminoso:
la miscela fa la differenza

E' necessario un processo di miscelazione termica per trasformare aggregati e bitume in conglomerato bituminoso (asfalto) e a questo scopo è indispensabile un impianto per la produzione di conglomerato bituminoso. Che sia trasportabile o fisso - con le soluzioni su misura di BENNINGHOVEN, lo specialista per impianti d'asfalto, ogni miscela è un successo.

Metodo di produzione

In linea di principio si distinguono due processi nella produzione di conglomerato bituminoso: la produzione in impianto continuo e quella in impianto discontinuo.

Impianto continuo

L'impianto continuo si distingue per il processo di miscelazione continuo e senza interruzioni durante il quale i componenti la miscela sono aggiunti al processo di miscelazione in continuo. Questo metodo è particolarmente idoneo per grandi progetti costruttivi dove l'impasto rispettivamente la sua ricetta rimane invariata.

Impianto discontinuo

Nella produzione in impianto discontinuo i componenti l'impasto sono dosati secondo una specifica ricetta e mescolati a lotti. Il vantaggio di questo procedimento è la maggiore flessibilità perché permette di modificare la ricetta per singoli lotti. Inoltre grazie ad una maggiore precisione di dosaggio e all'adeguamento dei cicli di miscelazione è possibile ottenere una qualità più elevata del prodotto finale.

In Europa la produzione di conglomerato bituminoso in impianti discontinui è il metodo produttivo più diffuso.

IT