Precisione nella posa in opera del calcestruzzo con le finitrici a casseforme scorrevoli Wirtgen SP 1500 ed SP 1500 L

Per il potenziamento delle autostrade federali tedesche la Eurovia GmbH punta sulle finitrici a casseforme scorrevoli Wirtgen. Nell’intervento di ampliamento del-l’autostrada A9 in Turingia si dovevano soddisfare particolari requisiti di qualità.

L’autostrada A9 attraversa i Länder Brandeburgo, Sassonia-Anhalt, Sassonia, Turingia e Baviera, collegando le metropoli tedesche di Berlino e Monaco di Baviera per un’e-stensione totale di 529 chilometri.

Per il potenziamento della A9 tra gli svincoli di Triptis e Schleiz, su un tratto lungo circa 19 chilometri, si è deciso per la prima volta di adottare un nuovo modello di partnership pubblico-privato. A differenza dei precedenti modelli, in questo caso la remunerazione dipende dalla qualità della prestazione erogata. In pratica ciò significa che i vizi di qualità e qualsiasi limitazione della disponibilità comporta una riduzione della remunerazione corrisposta dallo Stato tedesco al gestore dell’autostrada.

Di conseguenza il consorzio cui sono stati affidati i lavori sotto la direzione della Eurovia GmbH pone particolare attenzione alla massima qualità: la Eurovia GmbH progetta, costruisce e gestirà il tratto autostradale per i 20 anni a venire, mettendolo a disposi-zione dello Stato tedesco.

Daniel Böhnke (a destra), supervisore dei lavori presso Eurovia, e Martin Datzert, specialista nella vendita e nelle applicazioni delle finitrici a cassefor-me scorrevoli presso Wirtgen, discutono l’intervento sulla A9 in Turingia.

Daniel Böhnke (a destra), supervisore dei lavori presso Eurovia, e Martin Datzert, specialista nella vendita e nelle applicazioni delle finitrici a cassefor-me scorrevoli presso Wirtgen, discutono l’intervento sulla A9 in Turingia.

Al fine di garantire per questo lungo arco di tempo sia un’elevata portanza e lunga vita utile che una perfetta planarità e aderenza del manto stradale, la Eurovia GmbH punta sui pregi delle pavimentazioni in calcestruzzo. Realizzando il manto in calcestruzzo la-vato la rumorosità stradale diminuisce anche di due decibel.

A prescindere dal fatto che il calcestruzzo è utilizzabile in modo universale, facile da lavorare e disponibile ovunque, le pavimentazioni in calcestruzzo presentano netti van-taggi: grazie alla loro elevata portanza e resistenza alla deformazione impediscono la formazione di ormaie, allungando quindi gli intervalli degli interventi di manutenzione necessari.

Ciò è di cruciale importanza, specialmente considerato il costante aumento dei carichi indotti dal passaggio di automezzi pesanti sulle strade di grande comunicazione.

Il treno di stesa formato dalle finitrici SP 1500 ed SP 1500 L

Sei corsie su un tratto lungo 19 chilometri equivalgono a un’area di 550 chilometri quadri e a un fabbisogno di circa 165 000 metri cubi di calcestruzzo. Per eseguire l’inter¬vento la Eurovia GmbH si è servita di un treno di stesa formato dalle finitrici a casseforme scorrevoli Wirtgen SP 1500 ed SP 1500 L.

La moderna finitrice a casseforme scorrevoli della Wirtgen GmbH – un treno di stesa costituito da due finitrici operanti indipendentemente l’una dall’altra – posa in opera in un’unica passata la pavimentazione in due strati di calcestruzzo.

La moderna finitrice a casseforme scorrevoli della Wirtgen GmbH – un treno di stesa costituito da due finitrici operanti indipendentemente l’una dall’altra – posa in opera in un’unica passata la pavimentazione in due strati di calcestruzzo.

Sulla A9 questo treno di stesa realizza in una sola passata la pavimentazione in due strati di calcestruzzo, con una velocità di avanzamento di circa 400-500 metri al giorno.

Dello strato inferiore si occupa la prima finitrice a casseforme scorrevoli. Il calcestruzzo dello strato inferiore, gettato in opera dalla SP 1500 L secondo la sagoma richiesta con 23 cm di spessore, viene completamente compattato da vibratori elettrici, mentre la SP 1500 L annega nello strato inferiore le barre di trasferimento e di legatura. Si ottiene così uno strato di calcestruzzo omogeneo che costituisce la base ideale per la posa in opera dello strato superiore da 7 cm.

L’intenso rapporto di partnership tra la Eurovia GmbH e la Wirtgen GmbH esiste ormai da molti anni. Il supervisore dei lavori Daniel Böhnke ne riassume come segue i princi-pali motivi: “Per noi è decisivo l’altissimo livello di affidabilità delle macchine. La consu-lenza applicativa è eccellente. I tecnici addetti all’assistenza sono sempre subito dispo-nibili qualora in cantiere si verifichino problemi”.

Stesa “fresco su fresco”

Per garantire la migliore adesione possibile fra gli strati inferiore e superiore di calce-struzzo, lo strato superiore viene gettato in opera immediatamente dopo quello inferiore. Il calcestruzzo per lo strato superiore viene scaricato in una tramoggia e poi convogliato da un nastro che sormonta la finitrice dello strato inferiore e deposto davanti alla seconda finitrice a casseforme scorrevoli, l’SP 1500. Quest’ultima provvede quindi a distribuire il materiale su tutta la larghezza con un’apposita lama. Man mano che avanza stende lo strato superiore “fresco su fresco” costipandolo. La finitura superficiale ot-timale desiderata è garantita dai due livellatori: durante il processo di stesa il livellatore trasversale oscilla trasversalmente al senso di marcia e il livellatore longitudinale oscilla nel senso di marcia.

La posa in opera del calcestruzzo in due strati è un metodo di stesa estremamente economico per la costruzione di autostrade. In questo progetto la pro-duzione giornaliera del treno di stesa Wirtgen è di 400-500 m.

La posa in opera del calcestruzzo in due strati è un metodo di stesa estremamente economico per la costruzione di autostrade. In questo progetto la pro-duzione giornaliera del treno di stesa Wirtgen è di 400-500 m.

Immediatamente dopo la posa in opera, una macchina per il trattamento superficiale TCM 1800 spruzza su tutta la larghezza della pavimentazione in calcestruzzo ancora fresco uno speciale liquido per prevenire efficacemente una prematura evaporazione dell’acqua d’impasto con conseguente fessurazione.

Vari metodi di post-trattamento, ad esempio con un livellatore trasversale, consentono di influenzare efficacemente le caratteristiche del manto stradale.

Vari metodi di post-trattamento, ad esempio con un livellatore trasversale, consentono di influenzare efficacemente le caratteristiche del manto stradale.

IT