Le tecnologie Wirtgen sono state applicate con successo sulla Interstate 81: il progetto ha ottenuto il Recycling Award statunitense 2012

“Il metodo di riciclaggio a freddo ha il potenziale per rivoluzionare il sistema di ripristino delle nostre strade ormai invecchiate, in Virginia e in tutti gli Stati Uniti”. Con queste pa-role il governatore della Virginia, Robert F. McDonnell, ha espresso il suo entusiasmo per il risultato degli interventi di ripristino eseguiti sulla Interstate 81. E volgendo lo sguardo al futuro, ha aggiunto: “Prevediamo di continuare a usare questo metodo lad-dove ci sembra più appropriato al fine di risparmiare denaro e risorse nel ripristino delle strade più datate”.

La riciclatrice a freddo Wirtgen WR 2400 ha stabilizzato fino a una profondità di 30 cm il sottofondo esistente e il legante previamente sparso.

La riciclatrice a freddo Wirtgen WR 2400 ha stabilizzato fino a una profondità di 30 cm il sottofondo esistente e il legante previamente sparso.

Condividono il parere del governatore pure la rivista Roads & Bridges e la Asphalt Re-cycling & Reclaiming Association (ARRA), che hanno premiato il progetto stradale e l’ente responsabile – il Virginia Department of Transportation (VDOT) – con il Recycling Award 2012 nella categoria “Cold in-Place”. L’award premia i migliori progetti di rici-claggio di strade in conglomerato bituminoso in Nord America. I progetti vincenti ven-gono selezionati in base alla quantità di materiale stradale riciclato, al risparmio sui costi e alle sfide poste dal progetto stesso.

Riciclaggio a freddo: la tecnologia di punta nel ripristino strutturale delle strade

Una delle principali arterie nord-sud negli Stati Uniti d’America orientali corre con due corsie per senso di marcia attraverso lo Stato federale della Virginia: la Interstate I-81. I volumi di traffico in costante crescita e i carichi indotti dal passaggio di automezzi pe-santi hanno lasciato sul manto stradale fessurazioni a pelle di coccodrillo, ormaie e ri-fluimenti laterali di materiale, che erano stati rappezzati alla meglio. Negli anni prece-denti il VDOT era ancora riuscito a mantenere scorrevole il traffico eseguendo onerosi interventi di riparazione superficiali. Nella primavera del 2011, a causa di notevoli am-maloramenti strutturali e carenze di portanza, si è però reso necessario il rinnovo totale di un tratto lungo 6 km nei pressi di Staunton sulla corsia di destra riservata ai mezzi pesanti. La corsia di sinistra, trafficata da autovetture e quindi soggetta a carichi minori, è stata ripristinata fino a una profondità di 12 cm con il metodo di riciclaggio a freddo. L’adozione di ben tre diversi metodi di riciclaggio ha reso unico questo impegnativo progetto di ripristino di una Interstate negli USA. Per il VDOT è stato un motivo più che sufficiente per optare per le scarificatrici e riciclatrici a freddo ad alte prestazioni e l’impianto mobile per riciclaggio a freddo di casa Wirtgen, nonché per un’intera flotta di rulli Hamm.

La 3800 CR ha riciclato il sottofondo in una sola passata aggiungendo bitume schiumato al processo.

La 3800 CR ha riciclato il sottofondo in una sola passata aggiungendo bitume schiumato al processo.

Ripristino: un metodo rispettoso delle risorse, efficiente e d’avanguardia

Durante il rinnovo della corsia per mezzi pesanti le dimensioni compatte delle macchine del Wirtgen Group hanno limitato al minimo gli intralci alla circolazione: i veicoli sono stati deviati sull’adiacente corsia di sinistra, in modo da mantenere scorrevole il flusso del traffico. Scarificatrici di grossa taglia modello W 210 e W 2100 hanno asportato in una sola passata tutto il materiale bituminoso fino a una profondità di 25 cm. Il sistema di livellazione LEVEL PRO, sviluppato da Wirtgen specificamente per le scarificatrici a freddo, ha facilitato parecchio questo difficile compito garantendo il preciso rispetto della profondità di fresatura impostata. Dei camion hanno trasportato ininterrottamente il fresato bituminoso riciclabile all’impianto mobile per riciclaggio a freddo KMA 220. Una riciclatrice a freddo Wirtgen WR 2400 con una larghezza operativa di 2,40 m ha quindi provveduto alla successiva stabilizzazione del suolo, tesa a ripristinare la necessaria portanza del sottofondo. Nel contempo l’impianto di confezionamento mobile ha rigenerato in un processo “in-plant” il fresato bituminoso in modo tale da poterlo riutilizzare al 100 per cento. Grazie alla sua configurazione mobile, l’impianto ha potuto essere allestito nelle immediate vicinanze del cantiere, in modo da abbreviare i tragitti degli autocarri e ridurre il consumo di carburante, le emissioni di CO2 e i costi complessivi del progetto. Delle finitrici stradali hanno quindi steso sul sottofondo stabi-lizzato uno strato di materiale riciclato dello spessore di 20 cm, dopodiché dei rulli tan-dem Hamm lo hanno compattato in modo efficiente. Infine è stato posto in opera uno strato di conglomerato bituminoso spesso 5 cm.

L’efficiente impianto di confezionamento mobile KMA 220 allestito in prossimità del cantiere ha prodotto un conglomerato a freddo di alta qualità.

L’efficiente impianto di confezionamento mobile KMA 220 allestito in prossimità del cantiere ha prodotto un conglomerato a freddo di alta qualità.

Subito dopo si è proceduto al ripristino della corsia di sinistra. Essendo stata frequentata prevalentemente da autovetture, richiedeva interventi di ripristino meno estesi in pro-fondità. Per prima cosa la W 2100 ha scarificato lo strato d’usura spesso 5 cm con una pendenza longitudinale del 2%. Dopo lo spandimento dell’1% di puro cemento si è messa all’opera la riciclatrice a freddo Wirtgen 3800 CR con gruppo di stesa largo 3,8 m integrato per la rigenerazione in sito del fresato. Un grande vantaggio di questo processo è che non occorre trasportare né il materiale di partenza né il conglomerato bituminoso riciclato. In una sola passata la riciclatrice a freddo ha scarificato e granulato lo strato di conglomerato bituminoso ammalorato fino a 12 cm di profondità, mentre il rotore di fresatura e miscelazione vi ha amalgamato bitume schiumato, cemento e ac-qua. Poi la 3800 CR ha steso e precompattato il conglomerato riciclato per mezzo del banco Vögele integrato. La compattazione finale è stata eseguita da rulli tandem e gommati Hamm. L’intervento di ripristino è stato completato stendendo un tappeto d’usura in conglomerato bituminoso sullo strato di base riciclato.

Rulli tandem e gommati Hamm hanno compattato in modo rapido e affidabile la corsia di sinistra previamente realizzata mediante rigenerazione in sito

Rulli tandem e gommati Hamm hanno compattato in modo rapido e affidabile la corsia di sinistra previamente realizzata mediante rigenerazione in sito

Le tecnologie Wirtgen fanno la differenza – il VDOT sta programmando un ulte-riore progetto

Le innovative tecnologie di riciclaggio a freddo Wirtgen sono state la chiave del suc-cesso di questo progetto modello: sulla Interstate I-81 il traffico ha ricominciato a scor-rere senza intralci già dopo poco tempo – su due semicarreggiate con un’integrità strut-turale ottimale per una lunga vita utile, che per giunta sono state ripristinate con un me-todo economico e rispettoso delle risorse e dell’ambiente, come ha sottolineato il capo del VDOT Greg Whirley: “I risparmi conseguiti nell’ambito del progetto I-81 vanno ben oltre i fattori tempo, denaro e materiali. Grazie alla riduzione dei trasporti di materiale vecchio e nuovo si è risparmiato carburante e grazie alla limitazione degli intralci alla circolazione è aumentata la sicurezza sia per gli utenti della strada che per gli operai. Il tratto stradale ripristinato ha inoltre una maggiore portanza dallo strato di base allo strato d’usura: in tal modo si allungherà il periodo di servizio e si ridurrà per molti anni la necessità di interventi di manutenzione così complessi”.

Conseguenza: “Il VDOT sta già programmando di adottare il metodo di riciclaggio a freddo per ripristinare un tratto della U.S. Route 17 nella contea di Isle of Wight, a Hampton Roads, durante la stagione di pavimentazione 2012”, ha detto il governatore McDonnell.

IT