Il Wirtgen AutoPilot Field Rover, destinato a rivoluzionare il settore delle costruzioni stradali

Essendo tra le primarie case costruttrici di macchine stradali, la Wirtgen GmbH si distingue per tecnologie e innovazioni di assoluta avanguardia. La casa tedesca lancia ora sul mercato il Wirtgen AutoPilot Field Rover, un’evoluzione tecnica che per la prima volta consente di posare in opera il calcestruzzo in modo totalmente automatico, senza ricorrere alla tesatura di fili di guida. Ciò permetterà alle imprese di costruzioni stradali di eseguire le loro commesse in modo decisamente più semplice, più rapido e soprattutto più economico.

L’AutoPilot Field Rover apre una nuova era. Il sistema di navigazione satellitare controlla in modo totalmente automatico lo sterzo e la pendenza trasversale della finitrice a casseforme scorrevoli – senza richiedere l’onerosa creazione di un modello digitale del terreno.

L’AutoPilot Field Rover apre una nuova era. Il sistema di navigazione satellitare controlla in modo totalmente automatico lo sterzo e la pendenza trasversale della finitrice a casseforme scorrevoli – senza richiedere l’onerosa creazione di un modello digitale del terreno.

Oggi, quando si devono realizzare profili monolitici come barriere di sicurezza o cordoli in calcestruzzo, oltre ad approntare un profilo digitale del terreno si piantano anche picchetti per la tesatura di cosiddetti fili di guida lungo il profilo da realizzare. Questi ultimi servono alla macchina da riferimento durante il getto in opera del calcestruzzo – un metodo molto dispendioso in termini di tempo.

Posa in opera totalmente automatica grazie all’AutoPilot

Con il Wirtgen AutoPilot la posa in opera si svolge molto più rapidamente. Il sistema di controllo 3D è costituito da un computer integrato nella macchina e da un pannello di comando d’uso intuitivo. Due ricevitori GPS installati sulla macchina comunicano con una stazione di riferimento GPS in cantiere. Non serve più un profilo digitale del terreno, poiché il rilievo e la programmazione del profilo vengono eseguiti sul posto.

L’AutoPilot Field Rover è stato insignito del premio dell’innovazione bauma nella categoria “Componenti”: la giuria ritiene che sia un’evoluzione tecnica d’avanguardia per il settore delle costruzioni stradali.

L’AutoPilot Field Rover è stato insignito del premio dell’innovazione bauma nella categoria “Componenti”: la giuria ritiene che sia un’evoluzione tecnica d’avanguardia per il settore delle costruzioni stradali.

I sistemi 3D senza fili di guida normalmente reperibili in commercio richiedono l’uso da parte di personale addestrato in rilievi topografici, mentre l’AutoPilot Field Rover può essere usato senza problemi dal macchinista e non richiede una particolare formazione.

Autopilot Field Rover: il filo di guida appartiene ormai al passato

Ma cosa succede se un idrante non è stato posizionato nel punto giusto o un tombino si trova a una distanza di 10 cm dalla posizione riportata nella planimetria? Lavorando con il tradizionale filo di guida, l’utente non deve che correggere la posizione del filo in cantiere. Anche questo è possibile senza problemi con il Field Rover. Il Field Rover si compone di un ricevitore GNSS e di un collettore di dati sul quale è installato il software sviluppato da Wirtgen. Come di consueto nei rilievi topografici, un operatore percorre a piedi con una stadia il tracciato da realizzare e definisce singoli punti di misura. Il clou del Field Rover consiste nel fatto che il software calcola, in base ai punti rilevati, la traiettoria ottimale – per così dire un filo di guida virtuale. I dati si trovano su una chiavetta USB che a questo punto va semplicemente inserita nell’apposita presa presente sulla macchina. L’operatore non deve immettere manualmente altri dati. La finitrice Wirtgen a casseforme scorrevoli si porta quindi automaticamente al punto di partenza fissato durante il rilevo topografico per seguire da lì la traiettoria previamente definita.

Se il profilo in calcestruzzo deve essere gettato in opera ai margini di una carreggiata stradale esistente, l’utente può calcolare sul posto nel giro di pochi minuti il tracciato ottimale del filo di guida virtuale. Per la prima volta è quindi effettivamente possibile sostituire il comune filo di guida.

Le imprese di costruzioni stradali ne beneficiano in vari modi. Il Field Rover riduce ad esempio in misura notevole i costi di posa in opera rispetto al metodo convenzionale. Siccome ricorre ai rilievi topografici reali eseguiti in cantiere e non confida nei disegni planimetrici, ne consegue una maggiore precisione e qualità di posa in opera. Inoltre la finitrice a casseforme scorrevoli può aggirare automaticamente eventuali ostacoli. Oltre alla maggiore sicurezza in cantiere, ne risulta anche un’ulteriore riduzione dei costi, poiché si evitano i danni alla macchina dovuti molto spesso al passaggio sopra ostacoli.

Wirtgen propone l’AutoPilot Field Rover 3D per chiunque. Il prezzo d’acquisto del sistema è decisamente più conveniente di quello dei sistemi 3D esistenti sul mercato, poiché il sistema Wirtgen è integrato in modo ottimale nella macchina e adattato all’applicazione. Inoltre il tool intelligente è facile da usare, per cui non occorre richiedere l’intervento di un geometra.

IT