Frantoio ad urto MOBIREX MR 130i EVO2 e nastro da cumulo MOBIBELT MBT 24 di Kleemann

Professionisti per il riciclaggio di materiali edili

Maggiore rendimento e migliore qualità del prodotto finale con un minor consumo di carburante: così la D+S Recycling GmbH riassume l'esperienza dei primi tre mesi con il suo nuovo frantoio ad urto MOBIREX MR 130i EVO2 di Kleemann.

Il trattamento di materiali edili è l'attività principale della D+S Baustoffrecycling, che ha sede a Staufenberg (Germania). Su un'area di 52.000 m² una squadra di 13 persone si occupata del trattamento di rifiuti edili e terre. Nel riciclaggio la parte del leone è rappresentata da rifiuti edili minerali.

La crescita della domanda ha richiesto un potenziamento

Per far fronte alla crescente domanda di sabbia, pietrisco e materiale antigelo, nell'estate 2021 Simone e Dennis Schnittger hanno deciso di ampliare il proprio parco macchine con un frantoio ad urto MOBIREX MR 130i EVO2 di Kleemann e il nastro da cumulo MOBIBELT MBT 24 collegato a monte.

I due direttori sono soddisfatti del loro terzo impianto Kleemann: "Il frantoio non potrebbe essere più piccolo", questo è il loro pensiero in breve.

Tolles Produkt

Gli highlight del frantoio ad urto Kleemann con nastro da cumulo in sintesi:

  • Prevagliatura attiva grazie a un prevaglio a due piani a oscillazione indipendente
  • Eliminazione di piccole impurità grazie al separatore a vento
  • Basso consumo di carburante
  • Aumento della resa giornaliera grazie al nastro da cumulo mobile
  • Semplicità d'uso grazie al sistema di comando "SPECTIVE"
  • Numerose caratteristiche di sicurezza
  • Manutenzione e assistenza affidabili da parte di Wirtgen Deutschland

La prevagliatura attiva di MOBIREX MR 130i EVO2 riduce l'usura

Diversamente dall'impianto Kleemann finora in uso, un frantoio senza vaglio, il nuovo frantoio ad urto è dotato di un'efficace prevagliatura del materiale in entrata, con un prevaglio a due piani a oscillazione indipendente. Questa prevagliatura attiva fornisce un prodotto finale di qualità eccellente, anche perché la parte fine viene espulsa dall'impianto dal nastro di scarico laterale. "Utilizziamo il prevaglio attivo non solo per eliminare la pezzatura fine, ma anche per convogliare in modo mirato la pezzatura media mediante il bypass del frantoio", dichiara Dennis Schnittger. Con il trasporto sul nastro di scarico si riduce notevolmente l'usura nel vano di frantumazione.

Dal rifiuto edile (a sinistra) si ricavano ghiaia o pietrisco minerale, qui il materiale riciclato di granulatura 0/45 (a destra).

Unità di vagliatura secondaria con separatore a vento

All'altra estremità del MR 130i EVO2 c'è un vaglio vibrante a un piano, con una superficie di vagliatura extragrande. Separa efficacemente anche grani di dimensione inferiore a 20 mm. Con l'aiuto del nastro di ricircolo del sopravaglio, inoltre, si chiude il circuito del materiale. D+S ha anche integrato nell'impianto un separatore a vento. Con un flusso d'aria mirato separa dal materiale impurità leggere, come legno o plastica. La pressione dell'aria può essere adattata al materiale da trattare. "Per noi è un modulo importante. Così siamo in grado di soddisfare i requisiti di qualità dei nostri clienti", afferma il direttore Schnittger.

"Il separatore a vento integrato è un modulo importante per noi. Così siamo in grado di soddisfare i requisiti di qualità dei nostri clienti."

Dennis Schnittger, direttore della D+S Baustoffrecycling

Niente ferro vecchio nel materiale riciclato

La purezza del materiale riciclato è assicurata anche da un separatore a elettromagnete o a magnete permanente, che fa parte della dotazione Kleemann. In D+S viene utilizzato l'elettromagnete, particolarmente potente. L'unità completa è situata parallelamente al nastro di scarico e può essere sollevata o abbassata in modo continuo mediante radiocomando. Ciò consente da un lato di eliminare parti di disturbo, dall'altro di adattare l'effetto magnetico alle dimensioni richieste per il prodotto finale.

"Il frantoio ad urto consuma ancora meno del previsto. In questi tempi, in cui i prezzi del carburante continuano a salire, questo è un buon segnale per i nostri clienti."

Christoph Obalski, specialista Kleemann presso la Wirtgen Deutschland

Frantoio ad urto con motore a bassi consumi

Già poco tempo dopo la messa in servizio è risultato chiaro che il consumo di carburante era eccezionalmente basso. "I risparmi sono già visibili dopo soli tre mesi", afferma Simone Schnittger. I dati forniti dal tool di gestione della flotta WITOS FleetView confermano un consumo medio di 22 l/h. "Il frantoio ad urto consuma ancora meno del previsto, anche convertendo i valori in tonnellate di prodotto finale. In questi tempi in cui i prezzi del carburante continuano a salire, questo è un buon segnale per i nostri clienti", constata Christoph Obalski, specialista Kleemann alla Wirtgen Deutschland. Motivo di questi bassi consumi è l'estrema efficienza del sistema di azionamento diesel-elettrico diretto. Questo trasmette la massima potenza direttamente al frantoio e tutte le prese di forza – ad esempio il prevaglio a due piani, il canale vibrante, i nastri trasportatori e l'unità di vagliatura secondaria – sono azionate elettricamente.

Design intelligente: la larghezza dell'impianto aumenta nella direzione di movimento del materiale, così da non restringere il flusso del materiale. Ciò assicura, tra le altre cose, una maggiore portata complessiva con un minore consumo di carburante, una durata utile più lunga grazie alla minore usura e agli intasamenti ridotti.

Anche il nastro da cumulo MOBIBELT MBT 24 aumenta la resa giornaliera

Mentre il consumo di carburante è diminuito, presso la D+S Recycling GmbH è aumentata la resa giornaliera. "Rispetto al vecchio frantoio, questo impianto ci ha fatto aumentare nettamente la resa giornaliera. A ciò contribuisce anche il nastro ad accumulo mobile." Il frantoio ad urto scarica i materiali da 3,60 m di altezza. Il nastro da cumulo lungo 24 m, il MOBIBELT MBT 24, trasporta invece il materiale frantumato, con un'inclinazione massima di 23° a ca. 10,50 m di altezza. Ne risulta un volume massimo di 1.300 m³ per cumulo.

Poiché l'angolo d'attacco può essere regolato in modo continuo, è possibile controllare l'altezza di scarico e il volume del cumulo. Il grande vantaggio per D+S: con il trasporto diretto dal frantoio al cumulo, non è più necessaria la movimentazione del materiale da riciclare mediante autopala. "L'operatore può svolgere altri incarichi e non deve costantemente tenere d'occhio il frantoio o il cumulo. Quindi l'autopala si muove meno. E ciò riduce i costi di esercizio, mentre aumentano la sicurezza dell'impianto e l'efficienza", spiega Dennis Schnittger. "Un risultato che ci permette di lavorare tutti in modo più rilassato."

Promesse mantenute

Dennis Schnittger ritiene che il sistema di comando "SPECTIVE" "semplifichi molto l'uso dell'impianto, benché si tratti una macchina high-tech." È stato molto soddisfatto anche del training ricevuto dai suoi collaboratori nell'ambito della consegna dell'impianto: "Si è svolto qui da noi, con il materiale che lavoriamo tutti i giorni." In merito all'accessibilità per l'assistenza, sottolinea le dimensioni dello sportello di servizio e la facilità con cui si possono raggiungere i componenti.

"L'impianto è molto semplice da comandare, nonostante il frantoio sia una macchina ad alta tecnologia."

Dennis Schnittger, direttore della D+S Baustoffrecycling

Frantoio ad urto con molte caratteristiche di sicurezza

Il frantoio ad urto riceve una recensione positiva anche per la sicurezza. In particolare per il sistema di trasferimento chiavi di sicurezza Lock&Turn. Consente di lavorare in determinate zone del frantoio solo dopo che sono state assicurate meccanicamente. La coppia di imprenditori trova riuscita anche l'illuminazione premium: "Molto utile durante il lavoro, ma anche per la manutenzione. Troviamo ottima soprattutto la buona illuminazione delle scalette e del vano motore. È importante per la sicurezza della nostra squadra."

La tramoggia di base di dimensione generose del MR 130i EVO2 garantisce un caricamento semplice e rapido.

Assistenza affidabile

Per la manutenzione e l'assistenza la D+S si rivolge alla Wirtgen Deutschland, perché "per noi è molto importante rifornirci di ricambi da un fornitore tedesco. E in effetti le parti ordinate ci arrivano il giorno successivo." Entrambi apprezzano anche il supporto del reparto Vendite: "Si tratta di una buona squadra e ci sentiamo ben assistiti. Per tutte le questioni che riguardano l'impianto, così come per tutti gli altri nostri prodotti Kleemann possiamo rivolgerci a Christoph Obalski, che ci segue da anni. Anche dopo l'acquisto è un compagno fedele e molto competente, che fornisce ai propri clienti un supporto di prima qualità."

Media Press

Scaricate il testo per la stampa in formato WORD e i dati dell'immagine in 300 dpi nelle lingue disponibili come archivio ZIP.

Download