La più grande in assoluto:
la finitrice Vögele SUPER 3000-3i

La SUPER 3000-3i è sicuramente la finitrice più grande e potente, ma è anche versatile e facile da usare. Con le nuove funzioni, come l’innovativo sistema di convogliamento del materiale e la regolazione idraulica della corsa del tamper, l’impostazione risulta semplicissima anche con strati di spessore diverso.


La SUPER 3000-3i conquista a prima vista soprattutto per i suoi valori:

18 metri di larghezza di stesa massima | 354 kW di potenza | 1.800 t/h di capacità di stesa

Un possente gladiatore capace di domare qualsiasi tipo di cantiere che, però, non spicca solo per la forza dei suoi muscoli, ma anche per le sue tantissime funzioni intelligenti che permettono agli utilizzatori di risparmiare tempo prezioso. Prime fra tutte: il nuovo sistema di convogliamento del materiale e la regolazione idraulica della corsa del tamper. Non richiedendo alcuna impostazione manuale né modifiche, queste due funzioni agevolano il lavoro di stesa di strati di spessore diverso. Grazie al nuovo sistema di convogliamento del materiale si possono addirittura realizzare strati antigelo e di base fino a 50 cm di spessore. Vi mostriamo con quanta precisione lavorano queste funzioni e i loro straordinari vantaggi.

Innovativo sistema di convogliamento del materiale

Questa nuova funzione permette di ottenere una portata elevatissima e una stesa ottimale del materiale anche con strati di spessore diverso: la parte posteriore del telaio, compresi il nastro convogliatore e la coclea distributrice, può essere regolata in continuo in altezza premendo un solo pulsante. In questo modo, il materiale viene sempre trasferito alla coclea dall’alto, ovvero dal punto di scarico ideale del nastro. Ciò consente di ottimizzare sia la portata di materiale che la distribuzione del conglomerato, persino quando si tratta di stendere strati di base con spessori fino a 50 cm. Per le grandi larghezze di stesa, inoltre, il saldo collegamento della coclea distributrice alla parete posteriore del telaio garantisce maggiore stabilità.

Per maggiori dettagli sulla regolazione in altezza del telaio potete guardare la nostra animazione:

Le caratteristiche salienti della regolazione in altezza del telaio

  • Regolazione in altezza congiunta della coclea distributrice e del nastro convogliatore
  • Il punto di scarico dal nastro trasportatore alla coclea distributrice rimane lo stesso per l’intero campo di regolazione
  • Stesa del materiale e portata ottimali per qualsiasi spessore di strato
  • Spessori fino a 50 cm senza dovere modificare il banco di stesa
  • Maggiore stabilità per le grandi larghezze di stesa grazie al saldo collegamento della coclea distributrice alla parete posteriore del telaio

Regolazione idraulica della corsa del tamper

In combinazione con i nuovi banchi rigidi SB 300 e SB 350, è disponibile l’opzione che permette di regolare la corsa del tamper su 4 o 8 mm idraulicamente, quindi rapidamente e con estrema comodità, tramite il sistema di comando ErgoPlus 3. Finora, in presenza di spessori di stesa variabili, gli operatori dovevano impostare la corsa del tamper su 2, 4 o 7 mm manualmente, adesso basta premere un pulsante:. quando si devono posare in opera strati di spessori differenti con lo stesso banco, questo velocizza le procedure operative e garantisce risultati di compattazione di alta qualità.

Maggiori informazioni sulla regolazione idraulica della corsa del tamper nell’animazione:

Le caratteristiche salienti della regolazione idraulica della corsa del tamper

  • La regolazione idraulica della corsa del tamper si sostituisce alla complessa regolazione meccanica
  • Gli operatori possono regolare la corsa del tamper adatta di 4 o 8 mm semplicemente premendo un pulsante sul pannello di comando del conducente o del banco
  • Più comfort e maggiore efficienza con strati di spessore diverso